FEBBRE E DOLORI ARTICOLARI
Immagine
Donna febbre
FEBBRE E DOLORI ARTICOLARI
4 min di lettura

Febbre e dolori articolari: consigli per combatterli

Perché le articolazioni fanno male quando viene la febbre? Se vi siete mai posti questa domanda, di seguito spiegheremo quali sono le cause di questo sintomo piuttosto fastidioso. Iniziamo dal presupposto che i dolori articolari in presenza di febbre sono spesso dovuti all’influenza.

L’influenza, infatti, è una malattia infettiva stagionale causata da virus e diffusa soprattutto nei mesi invernali. Solitamente è caratterizzata dalla comparsa repentina di tre sintomi chiave:

Di seguito vedremo perché la febbre è spesso accompagnata da dolori articolari diffusi, per poi illustrare i metodi per lenirli e combatterli.

Perché con la febbre fanno male le articolazioni?

Come anticipato, tra i sintomi comuni legati all’influenza ci sono dolori articolari diffusi e febbre.
Ma perché compare l’indolenzimento delle articolazioni?

Al contrario di quanto si potrebbe pensare, questi dolori articolari non sono provocati dall’influenza vera e propria ma dalla risposta immunitaria dell’organismo che tenta di combattere il virus influenzale.

Quando il nostro corpo viene attaccato dal virus influenzale l’organismo risponde in due diversi modi:

  • da una parte gli anticorpi si legano ai recettori del virus influenzale, impedendo che questo attacchi le cellule ancora sane;
  • dall’altra parte i linfociti T riconoscono le cellule già infettate dal virus e le distruggono mediante la produzione di sostanze chimiche chiamate citochine e interleuchine. Queste sostanze chimiche a loro volta reclutano altre cellule del sistema immunitario nella regione infettata. In particolare, sarebbero le interleuchine a provocare dolore, febbre e ipersensibilità dei nervi.

Fortunatamente, febbre e dolori articolari associati all’influenza stagionale tendono a non durare a lungo. I sintomi influenzali, infatti, durano solitamente 3-4 giorni, anche se talvolta possono permanere per una o due settimane. Se superano tale periodo, è opportuno consultare il proprio medico.

Febbre e dolori articolari: cosa è consigliabile mangiare

In generale, per facilitare la guarigione dai sintomi influenzali, tra cui i dolori articolari di cui abbiamo parlato sopra, è opportuno adottare alcune buone pratiche:

  • rimanere a risposo a casa
  • stare al caldo
  • bere molta acqua, tè e tisane calde per favorire l’idratazione. In totale è bene assumere almeno 1,5-2 litri di liquidi al giorno

Anche l’alimentazione può fornire un aiuto durante l’influenza. Attraverso il cibo, infatti, si forniscono al sistema immunitario le energie di cui ha bisogno per contrastare il virus e facilitare la guarigione.
Occorre però fare attenzione alla tipologia di alimenti da inserire nella propria dieta: devono infatti essere nutrienti ma allo stesso tempo facili da digerire.

Cosa mangiare, quindi?

È bene preferire cibi ricchi ferro, zinco e vitamine, in particolare la C e la E, inserendo nella propria alimentazione frutta e verdura. Tra i frutti da preferire troviamo arance, kiwi e mandarini, mentre tra le verdure sono particolarmente benefici gli ortaggi come broccoli e cavoli. Infine, sono indicati anche legumi e cereali, da consumare anche all’interno di zuppe e minestroni caldi.

Immagine
Donna cucina sorride

Quali cibi evitare, invece?

Come abbiamo anticipato poco fa, è importante preferire alimenti facili da digerire per evitare di affaticare ulteriormente l’organismo, già impegnato nella lotta contro il virus. Bando quindi a cibi fritti, molto elaborati o grassi. È opportuno evitare anche il consumo di alcol che favorisce la disidratazione e, se inizialmente può dare una sensazione di calore, successivamente può peggiorare la sensazione di freddo poiché provoca vasocostrizione.

Dolore e febbre: come intervenire contro i sintomi influenzali?

OKi® dolore e febbre, studiato dalla ricerca italiana di Dompé, può essere un rimedio per agire contro i sintomi influenzali quali dolori articolari, dolori muscolari, mal di gola e febbre. Grazie al suo triplo effetto antidolorifico, antinfiammatorio e antipiretico dona sollievo dal dolore e dagli stati febbrili, anche in caso di influenza.

OKi® dolore e febbre è disponibile in pratiche compresse effervescenti da sciogliere in un bicchiere d’acqua e può agire contro la febbre fino a 6 ore. Il principio attivo di questo medicinale è il ketoprofene sale di lisina, appartenente alla classe dei FANS (Farmaci antinfiammatori non steroidei), che forniscono sollievo a breve termine modificando la risposta dell’organismo a dolore, gonfiore e temperatura elevata.

Scopri di più su OKi® dolore e febbre per contrastare febbre e dolori articolari.


Leggi anche
Immagine
Uomo mal di testa
MAL DI TESTA

Emicrania con aura: sintomi, cause e rimedi contro il dolore

L'emicrania è la seconda forma più diffusa di mal di testa: colpisce…
 
Immagine
Donna natura braccia aperte
MAL DI GOLA

6 Consigli per prevenire il mal di gola

Con il cambio di stagione può essere frequente l’insorgere della faringite, conosciuta…
 
Immagine
INFLUENZA STAGIONALE
DOLORI INFLUENZALI

Influenza stagionale: cause e sintomi

L’influenza è una malattia respiratoria acuta causata da virus che infettano le…