Febbre

Febbre

In tanti pensano sia una malattia ma la febbre, in realtà, è un sintomo che ci racconta che il nostro organismo sta combattendo una battaglia.

Che cos'è la febbre?
Dolori da febbre (rotondo)

Che cos'è?
la febbre?

La febbre è un’alterazione della temperatura corporea, che si alza sopra i livelli normali (36-37,2°C). Nonostante venga comunemente intesa come una malattia, la febbre in realtà rappresenta una reazione dell’organismo a fenomeni anormali, come una patologia sottostante o un’infezione. In quest’ultimo caso è una difesa messa in atto per controllare l’attacco da parte di virus e batteri. Rappresenta un segno clinico che accomuna molte condizioni mediche, tra cui l’influenza.

Come si manifesta la febbre?

Come si manifesta
la febbre?

Per mantenere l’attività ciclica del metabolismo, il nostro corpo vanta un’azione di termoregolazione. Per questo possiamo assistere a normali variazioni di temperatura durante la giornata, con un incremento nel corso del pomeriggio e la sera.

La febbre, nota anche come piressia, rappresenta un innalzamento della temperatura oltre i valori normali. Nel caso in cui la temperatura registrata sia inferiore a 38°C si parla di febbricola, se è compresa tra 39°-39,5°C di febbre alta (elevata), mentre se il valore raggiunto è compreso tra 39,5°-41°C si parla di iperpiressia.

In base al suo andamento, possono essere presenti diversi tipi di febbre:

  • Febbre continua: si protrae nel tempo ed è caratterizzata da variazioni di temperatura inferiori ad 1°C
  • Febbre remittente: si manifestano almeno due episodi febbrili al giorno, durante i quali la temperatura varia nel corso della giornata di più di 1°C e non ritorna mai ai valori basali
  • Febbre intermittente: le variazioni di temperatura sono altalenanti nel corso della giornata e raggiungono un valore fisiologico il mattino
  • Febbre ricorrente: la febbre si alterna a periodi di tempo di lunghezza variabile, in cui la temperatura corporea ritorna a valori normali e caratterizza alcune malattie infettive.

Quali sono gli altri sintomi associati alla febbre?

La febbre può manifestarsi insieme ad altri sintomi, quali sudorazione, brividi, mal di testa, dolori muscolari, disidratazione, stanchezza fisica o irritabilità, a cui possono aggiungersi allucinazioni, convulsioni o confusione mentale nel caso in cui l’aumento di temperatura sia elevato.
Le convulsioni da febbre si manifestano frequentemente nei bambini, con età compresa tra 6 mesi e 5 anni. Si presentano quando la temperatura corporea aumenta in modo repentino, sono di breve durata (non si protraggono per più di 15 minuti) e non si ripetono nell’arco delle 24 ore. Possono non verificarsi contemporaneamente alla febbre, anche se questa compare in seguito alla crisi.

Febbre termometro (rotondo)
Brividi
Sudorazione
Variazioni di temperatura
Quali sono le cause che scatenano la febbre?

Quali sono le cause
che scatenano la febbre?

Patalogia base infiammatoria (icon)
Malattie infiammatorie
Virus / Batteri (causa)
Infezioni batteriche o virali
Aria condizionata (causa)
Colpi di calore
Chirurgia (causa)
Interventi chirurgici
Pillole (causa)
Farmaci

La temperatura del nostro corpo subisce diverse variazioni durante una giornata. Se però assistiamo ad un aumento improvviso della temperatura corporea, il corpo ci sta mandando un segnale chiaro: è in corso una risposta immunitaria.

La piressia è la conseguenza di condizioni patologiche, come infezioni virali (tra cui la più comune è l’influenza) o batteriche, di colpi di calore, di malattie infiammatorie (es. artrite reumatoide), uso di farmaci, vaccini o tumori. La febbre può anche manifestarsi dopo un intervento chirurgico.

Cerchi un rimedio per la febbre?

Cerchi un rimedio
per la febbre?

 

Una corretta diagnosi del medico è importante per la scelta di terapie e rimedi specifici.

La terapia a base di antipiretici e FANS è consigliata per abbassare la febbre. Nel caso specifico di infezioni batteriche solitamente vengono prescritti antibiotici.

Per combattere la febbre puoi provare OKi® dolore e febbre, in compresse effervescenti da sciogliere in un bicchiere d’acqua. Con il suo triplo effetto antidolorifico, antinfiammatorio e antipiretico, OKi® dolore e febbre può agire contro la febbre fino a 6 ore e ridurre i dolori influenzali.

Scegli un corretto stile di vita:
L'inappetenza è spesso associata alla febbre.
Tuttavia, in questi casi, si consiglia di mantenere un corretto apporto di nutrienti, in modo da supportare il sistema immunitario dell’organismo.

Ma cosa mangiare quando si ha la febbre? Sono consigliate piccole quantità di cibi leggeri e nutrienti, preferendo sempre gli alimenti in forma semi-solida, e optare per il consumo di frutta. Sono sconsigliati gli alimenti ricchi in grassi e zuccheri.

In caso di febbre è auspicabile cercare sempre di evitare sbalzi di temperatura eccessivi, nemici delle vie respiratorie.

Per combattere la sensazione di disagio legata alla febbre e alleviare i sintomi, può essere utile effettuare impacchi freddi e asciutti, da applicare sulla fronte o una doccia tiepida. Infine, è fondamentale riposarsi e idratasi correttamente, tramite l’assunzione frequente di acqua, thè, tisane, spremute e centrifugati di frutta. In tal modo si evita la disidratazione, condizione spesso associata agli stati febbrili.