Glossario

Per navigare trascina da destra a sinistra.

Azione analgesica

Azione esercitata dai farmaci cosiddetti analgesici, in grado di ridurre la percezione del dolore, innalzandone la soglia.
Molti farmaci antinfiammatori hanno un’attività analgesica, essendo spesso il dolore associato a uno stato infiammatorio.

Azione antinfiammatoria

Azione esercitata dai farmaci cosiddetti antinfiammatori, in grado di ridurre numerosi processi infiammatori dell’organismo.

Azione antipiretica

Azione esercitata dai farmaci cosiddetti antipiretici, in grado di ridurre la temperatura corporea durante gli stati febbrili.

Cavo orale

Cavo orale: Comprende i due terzi anteriori della lingua, le gengive, la superficie interna delle guance e delle labbra, la parte inferiore della bocca sotto la lingua, la parte superiore ossea della bocca e la zona oltre i denti del giudizio.

Cavo orofaringeo

Comprende il cavo orale e la faringe. Esso fornisce l'accesso agli apparati digerente e respiratorio.

Dolore

Il dolore è un’esperienza sensoriale ed emozionale spiacevole causata da un danno tissutale, di cui è espressione.

Dolori articolari

I dolori articolari possono riguardare una o più articolazioni del corpo e sono spesso accompagnati da gonfiore e infiammazione a livello delle articolazioni coinvolte.

Dolori influenzali

I dolori influenzali sono tra i primi e più comuni sintomi associati alle sindromi influenzali: si possono manifestare con mal di testa, dolori muscolari e articolari, spesso accompagnati da malessere generale e mal di gola.

Dolori mestruali

Noto anche come dismenorrea, è uno dei disturbi femminili più diffusi. Il dolore si manifesta sotto forma di crampi, spesso localizzati al basso ventre, e compare in genere il primo giorno del ciclo per poi diminuire di intensità fino a scomparire. Può accompagnarsi ad altri sintomi, come gonfiore addominale, nausea, vomito, cefalea, ansia, cambiamenti d’umore, difficoltà di concentrazione, indolenzimento al seno, mal di schiena, insonnia.

Dolori muscolari

I dolori muscolari, noti come mialgia, sono dolori che coinvolgono i muscoli del corpo.

FANS

FANS è l’acronimo di Farmaci Antinfiammatori Non Steroidei, una classe di farmaci dall’effetto antinfiammatorio, antidolorifico e antipiretico (contro gli stati febbrili) disponibili in diverse forme, da quelle per uso locale – come pomate, gel, creme – alle compresse, capsule, cerotti e supposte.

Faringe

Cavità muscolare membranosa posta nell'alto del collo dietro la bocca; è collegata con le fosse nasali, la laringe e l'esofago e consente il passaggio del bolo alimentare e dell'aria necessaria alla respirazione.

Faringite

Il comune “mal di gola”, consiste in un’infiammazione della faringe causata da virus o batteri, che provoca difficoltà e dolore nella deglutizione e che può essere accompagnata da tosse, secrezione e, in alcuni casi, febbre.

Farmaci antinfiammatori

I farmaci antinfiammatori agiscono sull’infiammazione e riducono il dolore.

Farmaci stomatologici

Sostanze usate a scopo terapeutico per contrastare le malattie del cavo orale e delle formazioni connesse.

Febbre

La febbre è un’alterazione della temperatura corporea, che si alza sopra i livelli normali, solitamente compresi tra i 36°-37,2°C. La febbre può rappresentare il sintomo di diverse condizioni patologiche, tra cui l'influenza.

Gengivite

Infiammazione dei tessuti gengivali, caratterizzata da gonfiore, arrossamento, calore e sanguinamento conseguenti all’accumulo di placca. I batteri presenti nella placca sono i principali responsabili di tale condizione: per estensione, tutte le cause di formazione e accumulo di placca sono corresponsabili, soprattutto la scarsa igiene orale.

Infezione

Condizione patologica causata dall’invasione e dalla moltiplicazione nell’organismo di batteri, virus, funghi o parassiti.

Ketoprofene sale di lisina

Il ketoprofene è un farmaco antinfiammatorio non steroideo (FANS) analgesico e antireumatico, appartenente al gruppo dei derivati dell’acido propionico.
La lisina è un amminoacido con cui il ketoprofene viene fatto reagire, per formare un sale più stabile e facile da conservare a lungo: nell’ambiente acquoso del corpo, il sale si discioglie e il ketoprofene svolge la sua funzione.

Mal di denti

Il mal di denti può presentare cause diverse. La causa principale è rappresentata dalla carie e insorge, in particolare, quando i batteri responsabili della carie raggiungono la polpa del dente, ricca di vasi sanguigni e di nervi. Altre cause frequenti sono la comparsa di ascessi – raccolta di pus, a seguito di un’infezione, all’interno della radice o della polpa del dente – e la gengivite.

Mal di gola

Il mal di gola, conosciuto anche come faringite, è uno stato infiammatorio che colpisce le mucose di rivestimento della faringe, causando una sensazione di bruciore alla gola, pizzicore, difficoltà di deglutizione e dolore.

Mal di testa

Il mal di testa, o cefalea, condizione estremamente diffusa e fastidiosa, è caratterizzato da dolore di solito localizzato, spesso pulsante, aumentato dagli sforzi e dai movimenti bruschi della testa e può essere accompagnato da nausea, vomito, fastidio per la luce, lacrimazione.

Mucosa orale

La mucosa orale forma il tessuto di rivestimento della bocca. Esercita un’azione protettiva dalle infezioni e dai detriti, produce particolari secrezioni, come il muco e svolge una funzione di assorbimento parziale di alcune sostanze introdotte. Il tratto di assorbimento consente di applicare alcuni tipi di farmaci, affinché siano assorbiti direttamente attraverso la mucosa orale.

Nevralgia

Dolore intenso e improvviso che interessa il percorso di un nervo, spesso causato da compressioni, stiramenti, traumi o infezioni.

Stomatite

Stato infiammatorio delle parti molli che compongono il cavo orale, quindi di gengive, interno delle guance, interno delle labbra, palato e lingua. La causa scatenante può essere batterica, virale o fungina, ma può essere accompagnata o aggravata da carie, gengivite, uso di alcuni farmaci, disfunzioni ormonali o metaboliche, compromissioni della flora batterica, carenza vitaminica, fumo, alcool, cibi piccanti e una scarsa igiene orale.
La principale manifestazione di stomatite è data dalle afte, piccole lesioni delle mucose.